lunedì 24 dicembre 2012

Buon Natale!

Decimo anno , decimo natale, decima lettera di ringraziamenti.
Anche questa volta natale é passato e anche questa volta con grande piacere ho potuto preparare i regali che avete pensato per i vostri cari.
Il 24 sera, quando chiudo c'è sempre un po' d'emozione.
L'emozione di chiudere una stagione meravigliosa piena di sorprese, amici rivisti, clienti vecchi e nuovi che si incrociano, chiacchiere e abbracci, auguri e pacchetti. Ecco quando chiudo la porta tutto torna in mente e un po' la stanchezza lascia il posto alla malinconia, un altro natale passato e le luci si spengono, il sipario di questo grande spettacolo della vita, ricco d'emozione e amore lascia il posto ad un nuovo anno tutto da scoprire. Spengo la luce e un po' soddisfatta penso anche a quanti il giorno dopo staranno spacchettando quello che noi abbiamo infiocchettato, felice nel pensare la gioia di chi riceverà i doni fatti da chi li ama. Credo che non sia più solo una festa religiosa, è una festa dell'anima. È un freddo giorno d'inverno che si riempie di tradizione e che dedichiamo a chi amiamo davvero. Un giorno per ringraziare. Il più bel giorno dell'anno e forse è proprio questa la vera religione. L'amore.
In questa mia lettera come sempre voglio ringraziarvi per scegliere ancora di passare da noi per i vostri regali di natale, ogni anno sempre più persone e sempre maggior responsabilità per cercare di offrirvi gli oggetti migliori che si possano trovare in giro per il mondo, per darvi la possibilità di scegliere il regalo giusto, quello speciale.
Come sempre però voglio dedicare un pensiero anche a chi non ha passato il natale che avrebbe voluto, questa volta però non è alla crisi economica che sto pensando ma a chi durante quest'anno ha visto cambiare la propria vita in un attimo, a quelle clienti, a quelle amiche, che in un momento hanno sentito mancare la terra sotto ai piedi e hanno visto sparire in un secondo ogni certezza. A chi darebbe qualunque cifra per tornare indietro di un giorno e mettere la vita in pausa perché quel giorno per quanto banale o impegnativo era sereno. Perché finché non ci manca qualcuno o ci viene a mancare la salute non ci rendiamo conto di quanto sia bellissimo essere sereni. Di quanto nulla conti più di questo. Un pensiero dunque ha chi ha vissuto questo natale in maniera diversa, perché creda che ci potrà essere di nuovo natale un giorno, perché la vita non si fermi e perché possa trovare la forza per ricominciare in qualche modo. Perché possa capire che il continuare della vita ha un senso ed ogni giorno può essere comunque di nuovo speciale. Un pensiero a loro e la consapevolezza che in molti siamo fortunati. Ogni giorno mi sveglio e ringrazio perché davvero credo che questa vita possa essere buona o cattiva ma che l'errore più grande stia nel pensare che il meglio debba ancora sempre arrivare, il meglio a volte é adesso e non accorgersene potrebbe essere un errore irreparabile.
Auguri amiche mie, auguri davvero.
Auguri a tutti.
Che sia un anno migliore, che sia un anno buono, infondo siamo sopravvissuti anche alla profezia maya! Che tutto quello che desiderate possa avverarsi e che possiate vivere bene, sereni, nella consapevolezza del buono che ancora c'è.

Buone feste. Che l'amore sia nel vostri cuori più di ogni altra cosa.


Dora

giovedì 13 dicembre 2012

Il Sale e Pepe di Daniele


Viste le gentili richieste eccoli i qua i sale e pepe fatti a mano in legno di noce e ' fil del fer ' fatti da Daniele dell'agriturismo La Stropaia.


D E L I Z I O S I !!







Da adesso in vendita sia da me che da loro. 

Dunque per tutti quelli che li avevano richiesti, sono aperte le prenotazioni!  :)

Idea regalo sicuramente introvabile.

Bacio



S.Lucia

Questa è la notte di s.Lucia....per me una delle più belle di ogni anno.
Tanti anni fa mi scrisse una lettera, in realtà era la risposta ad una mia dove le chiedevo conto delle voci che giravano della sua inesistenza. Ho sempre preferito parlare al diretto interessato. Lei mi scrisse che le cose esistono fin quando uno crede in loro. La trovai in mezzo ai miei regali. Ecco perché per me per me questa è ancora una notte magica perché io non ho mai smesso di credere.
Sono una persona pratica, amo la fisica, la chimica e la matematica. Mi piace sapere il perché di ogni cosa ma poi....ecco poi la mia libreria è piena di tomi di classici russi, di romanzi impegnativi e di saggi complicati ma sono mescolati a quelle che sono le mie letture preferite...Tolkien e il suo hobbit, Paolini con i draghi, centinaia di numeri dell'indagatore dell'incubo, un raccolta completissima di stephen king, fate, folletti e perfino i vampiri, dai primi ai più recenti...
Ho letto e leggo le fiabe perché credo che la magia esista davvero. A casa mia vive stabilmente un folletto che nasconde le cose salvo poi farle ritrovare quando non servono più! Abbiamo tutti bisogno di credere in qualcosa per essere migliori e credere nella magia rende il quotidiano più interessante e ci lega ad un passato ricco di storie, tradizioni, superstizioni...se tutto questo ha superato i millenni non può essere solo un retaggio.
Questa é la notte di s.Lucia e nell'aria non potete non sentire quel friccicorino che proviene da ricordi lontani, dall'emozione di quando andavate a letto prima per aspettare il suo arrivo, dal brivido di quando piano piano di primo mattino uscivate dalla porta della cameretta e alle prime luci dell'alba cercavate di riconoscere le sagome dei pacchetti. Questa é una notte diversa, questa é la notte dei bambini, quelli piccoli e quelli che non sono diventati grandi ma solo un po' più alti. Lasciate che la magia sopravviva dentro di voi, almeno un po'... perché quelle emozioni non siano solo un ricordo al quale pensare con nostalgia....affacciatevi alla finestra di questa notte fredda e guardate in alto, non potete non vedere che c'è qualcosa di diverso... Credete... è il miglior regalo che potete farvi...buona notte....

martedì 11 dicembre 2012

Trame del caso

Carissime!

Lo so, sono tremendamente assente ma sapete bene quanto questo periodo sia impegnativo... dunque non scrivo ma vi assicuro che sto cercando per voi sempre nuove cose.
Queste sono arrivate per caso, in corsa, quando ormai la mia stagione era completa ma erano talmente belle che non potevo darvene almeno un piccolo assaggio.

Sono arrivate su consiglio della mia amica Virginia, ovviamente conoscendo il suo gusto raffinato non ho esitato ad incontrare le creatrici di quelli che mi venivano descritti come piccoli pezzi di poesia.

Sapete bene che compro gioielli e bijoux poche volte all'anno perché li considero una coccola per voi e per me ma quando ho incontrato Rosa e Cristina ho veramente pensato che non potevo non mostrarvi i loro capolavori.

Due donne di grandissimo talento che già lavorando per grandi aziende internazionali e che ci meravigliano con una linea di trame e ispirazioni delle quali sentivo la mancanza. Sono oggetti deliziosi, raffinati e di grandissima qualità. Oggetti unici. Non duplicabili. Non potete non averli. Non potete non regalarli a chi reputate speciale, perché l'amore con il quale vengono realizzati questi gioielli li trasforma in amuleti.

Vi presento un piccolo assaggio di Impronte sicura che li adorerete!



"Artigiane pazienti? Artiste curiose? Creative poliedriche? Certamente si.
Ci piace indagare tutti gli aspetti del processo creativo: dal progetto al disegno, passando dalla modellazione, cottura, decorazione, smaltatura e montaggio di ogni singolo pezzo, tutto realizzato interamente a mano, con materiali di altissima qualità.
Creiamo gioielli unici, ispirati dal nostro vivere quotidiano, in bilico tra una ricerca di pace, di perfezione e il dinamismo dei nostri tempi, sempre troppo veloci.

Sono gioielli in porcellana, leggerissimi, traslucidi, eterei, lucidi o matt, che guardano al passato utilizzando elementi come i pizzi o le decalcomanie e intanto giocano con la natura, con tracce che si posano libere sui nostri spazi minimi, forme curiose che raccontano di un sogno che vorremmo fosse vera poesia.
Nascono oggetti unici, come noi che li immaginiamo e come voi che li cogliete, preziosi complementi in sintonia col vostro appeal" 

Rosa e Cristina















Belli, belli, belli, bellissimi....ne sono innamorata...spero davvero piacciano anche a voi!

Certe che perdonerete le mie foto veloci e che saprete immaginare da sole la bellezza d'oro accartocciato, porcellana, pizzi e foglie impresse ... vi auguro una buona serata ...
a presto, bacio.






mercoledì 7 novembre 2012

Marmellate Preziose

Quelle di Sara sono davvero marmellate speciali.
Lo sono perchè sono dei veri e propri scrigni di frutta profumata e quando ne mettete in bocca un cucchiaio sembra di essersi mangiati l'estate.

Sono speciali perchè non sono fatte con quel che rimane a fine stagione ma con frutta scelta apposta, curata sulla pianta fino a quando il colore sembra esplodere e allora la si raccoglie per fermare il tempo in un vasetto, perchè adesso in queste giornate fredde ed uggiose non c'è nazione che possa produrre frutti di bosco gustosi come quelli raccolti a 1000 metri di quota in una calda giornata d'agosto.
Cosa mette in pentola oltre alla frutta? Zucchero di canna grezzo, un po' d'agar agar biologico, bacche di vaniglia del Madagascar, stecche di cannella di Ceylon e fiori d'anice stellato per renderle ancor più speciali. Il tutto d'altissima qualità, i migliori che si possano trovare in commercio.
Ovviamente anche le confezioni sono curatissime, realizzate a mano una per una, ricoperte di farfalline di carta con stoffe preziose a coprire il tappo, tutte perfettamente All White.
Le avete potute vedere in anteprima al nostro White Christmas del 27 Ottobre scorso.
Sono prodotte in tirature limitatissime.

Disponibili su ordinazione: More, Lamponi, Lamponi e Vaniglia, More Anice e Cannella, More e Lamponi, Frutti di Bosco e la preziosissima: Fragoline di Bosco.

Non vi resta che assaggiare ...






Lastropaia.it
Sighelsara@alice.it
Allwhite@email.it

mercoledì 31 ottobre 2012

Anticipi d'Inverno...

Come sarà questa stagione che sta per arrivare?
Bhè se mi chiedete del clima sono affidabile come le statuine cambiacolore ma se invece siete curiose di sapere come sarà lo stile che vorremo dare alla nostra collezione allora non posso che riassumerlo in tre parole: zucchero filato, magia e miracoli.

Bhè lo so che a trovare un filo logico che accomuna questi tre sostantivi ci vuole fantasia ma All White E' fantasia.
Lo zucchero filato mi ha dato il colore che voglio nella mia casa per la prossima stagione fredda, dunque ho cercato a Parigi il giusto punto di Rosa. E' difficile trovare un colore quando in realtà è solo un immagine leggera, un idea, un' impressione che devi concretizzare. E' un po' come trovare le parole per descrivere un'emozione, non saranno mai abbastanza per rendere esattamente quello che stai provando.
Però alla fine ce l'ho fatta.
Ho trovato il mio rosa dalla signora Sonia, Lavora il lino tra Francia e Portogallo e lo trasforma in deliziose Housse de Couette e cuscini preziosi. Una strana signora piuttosto. Basti sapere che produce uno dei copri piumini più belli che abbia visto negli ultimi anni e che quando le ho chiesto di mandarmene un po' mi ha guardata di traverso ed ha cominciato a dissuadermi nel comprarli e nemmeno molto velatamente … dirottandomi su modelli molto più semplici.
Davanti alla mia insistenza ha ceduto con la faccia di chi regala malvolentieri una creazione che credeva di fare solo in un unico pezzo per dimostrare la propria abilità e nient'altro. La signora era talmente onesta e semplice che pensava che un 20% in più avrebbe fatto desistere chiunque dall'acquistare quella meraviglia che non voleva cedere.
Il risultato è che ho portato a casa non solo uno straordinario completo da letto (anche se ahimè in pochi esemplari) ma il mio Rosa.
Si chiama Shamalo. E il già pronunciarlo mi fa capire che è proprio il colore del mio Inverno, quello dello zucchero filato di una volta.

I miracoli, eh…chi non ne avrebbe bisogno di uno ogni tanto?
Bhè di certo in questo periodo sarebbe il sistema economico mondiale a reclamarne uno ma ahimè la vedo dura.
Ormai sono diversi anni che chiudo la mia lettera di ringraziamento post natalizia con un pensiero alle grandi difficoltà che molti stanno affrontando ma mai come questa volta anche nel nostro magico Trentino vediamo gli effetti della crisi economica da vicino.
Il mio è fortunatamente un settore che meno sta patendo ma posso vedere ogni giorno piccoli e grandi problemi attorno a me.
I miracoli dunque perché sia un anno aiutato da mano divina, perché chi ne ha bisogno possa ricevere un aiuto in qualunque cosa si senta d'avere necessità.
Perché i miracoli fanno parte della storia, sono misteriosi, e rappresentano bene lo spirito della nostra gente. La speranza. La fiducia. La fede in qualche cosa, sia essa appartenente alla religione (qualunque sia) che alla ben più pragmatica realtà.
"Speriamo in un miracolo" ormai significa tante cose e non è più legato solo al divino ma alla fortuna, all'imponderabile, alla speranza che quando non possiamo cambiare qualcosa da soli ci sia qualcuno che ci da una mano.
Dunque prima di scegliere questa parola e di conseguenza la linea che la accompagnerà ho riflettuto bene per cercare un motivo che avesse potuto offendere qualche sensibilità.
Credo di aver fatto una buona scelta e dunque la porterò avanti. L'ho fatta pensando alla religione come un movimento di coscienze univoco senza pari, non pensando al dogma ma a come ci siano idee che possano tener unite le speranze e come la fiducia in qualcosa sia potente e possa trascinare intere ere in una direzione o in un altra.
Ho pensato all'aspetto bello della religione, a quello storico, a quello che ci ha regalato le più belle opere d'arte della storia dell'umanità tutte (o quasi) ispirate da una speranza o un'adorazione del divino, o della natura (che poi è la stessa cosa).
Ho pensato che per questo se non per altro dovrei ringraziare la devozione dei popoli per aver creato per esempio S. Maria Novella, la piccola La chapelle, il cristo morto del Mantegna… perché c'è bisogno della speranza in qualcosa per potersi migliorare. Dunque le mie collezioni dei miracoli sono questo. Simboli. Perché si può superare qualsiasi cosa credendo sia possibile, sperando, avendo fede. In qualunque cosa ci sia d'aiuto. Io ho preso il simbolo più potente della storia. E che miracolo. sia.

La magia accompagna da anni le mie collezioni supprotata dalla meraviglia.
Quest'anno più degli altri ho ricercato la magia nella natura e quale miglior posto dei freddi boschi del nord per reclamare sortilegi ancestrali che risvegliano folletti e abitanti magici delle foreste?
In fondo se pensiamo ad un immagine suggestiva del Natale non possiamo non pensare ai piccoli paesi medievali tedeschi sommersi da montagne di neve, alle candele accese davanti alle finestre della tradizione del Benelux o alle leggende degli paesi scandinavi, al Babbo Natale lappone.
Natale è ovunque ci sia amore, non importa il luogo ma alcune immagini hanno il potere di risvegliarne il ricordo, il sapore, l'atmosfera. E' questo quello che ho voluto cercare di fare; trovare oggetti, tessuti, scorci che possano riscaldare i cuori di questo anno complicato per potervi restituire un immagine che risvegli le cose buone che ci sono rimaste e che renderanno magica anche questa stagione faticosa ed allora la magia dei ricordi verrà stuzzicata da oggetti cercati apposta per scaldare il cuore e rendere Natale quel periodo straordinario che ci riempie l'anima di sensazioni intense, perché non é sempre vero che si comincia ad addobbare le vetrine presto per trasformare una festa sacra in lucro, si può fare perché quando le giornate s'accorciano e arriva il freddo si ha voglia di trasformare casa in modo da rendere piacevole il lungo periodo che ci aspetta senza fiori, giardini, sole caldo sulla faccia. Per me gli addobbi non sono riservati al Natale, ma all'Inverno.
Per me il 25 dicembre é anche  l'occasione di fare un dono per ringraziare chi per un intero anno mi è stato vicino, per fare sapere a chi ho accanto che gli voglio bene. Adoro questo periodo dell'anno e spero si veda dal mio personalissimo Natale All White, dolce, magico e miracoloso!

Prevendita 3 Novembre...non dimenticate...

Bacio
Pin It button on image hover