mercoledì 18 marzo 2015

La Primavera ...


Primavera … ovvero la fabbrica dei sogni.


Non so perchè succeda ma ogni anno la mia vita viene sconvolta nello stesso modo.

Finito il Natale, finite le vacanze, finiti i viaggi ed il tempo libero che mi ritaglio dopo la stagione per me più impegnativa la mia testa comincia a riempirsi di immagini e pensieri nuovi.
Tanti, tantissimi ed ingovernabili.

Come una bimba immagino cosa potrei fare della mia vita, e incredibilmente ogni volta da quando son piccina è sempre lo stesso turbinio d'emozioni. 
Non importa che nel frattempo sia cresciuta, abbia una casa, una famiglia ed un lavoro che amo, penso a che cosa vorrei fare e lo faccio contemplando qualunque tipo di possibilità, compresa quella di diventare un'astronauta, ecco diciamo che non mi dò proprio dei limiti...

Di grazia non sono completamente instabile e dunque, quando le idee devono cominciare a farsi spazio e diventar concrete, tutte non riescono a passare dalla porta del buonsenso e per fortuna rimangono quelle meno matte, anche se non sempre sono le meno ardite ... per la “gioia” di mio marito al quale ogni anno prometto solennemente che sarà l’ultimo progetto e che finalmente comincerò a lavorare in maniera più tranquilla.
Ecco appunto, l’avevo promesso anche quest'anno, ho cominciato a farlo a settembre e l’ultima volta che ho pronunciato i miei voti eravamo seduti sotto ad un Litchy a Guadalupa … non molti mesi fa. 

Poi tutto è cambiato.


Credo sia l’aria della primavera, ne sono quasi convinta. Non importa inizi a sentirla già a febbraio nonostante abiti su un’altura delle Alpi Trentine, nonostante ci sia un metro di neve io la posso sentir comunque. 
Arriva come quando arriva l’amore, tutta insieme e non puoi pensare ad altro perché ti riempie completamente.

Per questo sono mancata un po’, la mia mente era in tutt’altro affaccendata. Non vi posso raccontare tutto perché molte delle novità si concretizzeranno tra qualche mese ma posso accennarvi una delle più importanti. 

Fa parte del garbuglio di idee primaverili degli anni passati, ha riempito pagine e pagine della mia vecchia Moleskine e finalmente ora comincia ad essere una realtà. 

All White non sarà più solo negozio, diventerà un brand.
Ve ne parlerò meglio nei prossimi post ma ora sono felice di poter dire che dopo tanti anni di lavoro finalmente potrò avere veramente ciò che mi piace e metterci il mio nome. Lo faccio già da anni con mobili e tessuti ma ora comincia una nuova avventura. Sono piccole linee differenti che verranno vendute da All White e da altri negozi. Sono idee sparse che ho coccolato e che ora spero diventino “piccole cose belle", un po' ala volta, come si deve fare quando in gioco c'è il cuore.


Sono progetti … perché nessun uomo può davvero vivere senza averne in testa almeno uno...e nascono adesso, quando sbocciano gli Ellebori, il periodo dove qualunque sogno si può davvero avverare.


Nell’attesa in negozio comincia ad arrivare la nuova stagione, leggera leggera, perché anche la vera Primavera sta per arrivare…


















venerdì 6 marzo 2015

Pizzi


Il pizzo è una trama leggera che racconta poesia...
è come un ricamo sull'aria. 
Anche chi come me ama le cose semplici non può non emozionarsi 
davanti all'impalpabile leggerezza di questa trama.






e poi ... il pizzo incontra il lino italiano


Su prenotazione sono disponibili cuscini 
60/60 o 50/50 in tre varianti di colore
Tovaglie solo pizzo 280/160 in grigio o avorio
Tende solo pizzo 160/260 in grigio o avorio
Tende pizzo e lino italiano 160/260 avorio su avorio




e sono tornati anche i cuscini stella!





lunedì 2 marzo 2015

La nuova collezione di tessuti


Scricchiolanti proprio come voglio io, con trame omogenee ma non troppo, lavati delicatamente con enzimi, senza fibre consumate, resistenti e leggeri allo stesso tempo, dall'aspetto vissuto...

Sono i tessuti che da sempre scelgo per le mie collezioni.

Lini
Purissimi
Italiani
Fregiati del prestigioso 
Master of Linen


Quest'anno però...ci sarà una novità.
Ve li ho presentati sempre in due colori, naturale o bianchissimo perchè non ho mai trovato le nuance che volevo. 
Ho cercato ovunque ma quasi sempre erano troppo intense oppure semplicemente non erano esattamente quelle che avevo in testa 
( so che molte di voi mi capiranno... )
Dunque ho deciso di crear da sola quello che volevo facendo tingere artigianalmente i miei tessuti.

Per questa stagione ho pensato ad una palette di sei toni diversi.
Oggi ve ne presento due: Pelargonium e Queen of Sweeden. 
Sono i due rosa che vestiranno il mio negozio, tende tovaglie, runner e 
naturalmente i miei cuscini Fiocco e Stella.

cuscino Fiocco Queen of Sweden


Pelargonium è nato per caso, come quando una goccia di colore cade nel barattolo sbagliato e tu rimani affascinata dell'energia che sprigiona. Dovevano essere solo colori così leggeri da non sembrar nemmeno tali ma poi è arrivato lui e la sua forza mi ha totalmente conquistata. Sarà l'accento della mia primavera.


Queen of Sweden invece è frutto di una ricerca appassionata, di quelle che ti fanno fare mille prove differenti per rincorrere il Colore di un Profumo.
Il profumo di Mirra della mia David Austin preferita. Il colore dei suoi delicatissimi petali.
Il colore di una rosa che aspetto con pazienza e che da sempre mi da grande ispirazione.



Il cuscino Fiocco è disponibile anche online









Pin It button on image hover